Fulgore di Dony (Il)


Dony è una liceale bolognese. Studiosa, sveglia, carina senza essere bella, ama la danza classica, ma la prima volta in cui la conosciamo è di fronte a un medico psicologo che cerca di capire come sia possibile che sia accaduto quello che è accaduto. È a lui che Dony racconta la sua storia: come a seguito di un incontro fortuito si sia innamorata di Marco, sportivo, brillante, bello come il sole, e come lo ritrovi per caso in una corsia d’ospedale, vittima di quello che sembra un banale incidente di sci. I due ragazzi, pur così diversi, sembrano legare. Ma l’incidente non è banale: il danno neurologico conduce Marco nell’ombra della sua camera, con l’unica compagnia dell’amore disperato e protettivo di sua madre. È proprio sua madre che contatta la ragazza, nella speranza di ricreare intorno al figlio sfortunato un ambiente stimolante che somigli a quello di un tempo. Un percorso difficile che lei accetta, attraversata da paure, palpitazioni, da tanti momenti bui, ma che alla fine trova la sua ragion d’essere nel “fulgore” di Dony, ovvero nella splendente profondità d’animo che la ragazza emana.

Dony è una liceale bolognese. Studiosa, sveglia, carina senza essere bella, ama la danza classica, ma la prima volta in cui la conosciamo è di fronte a un medico psicologo che cerca di capire come sia possibile che sia accaduto quello che è accaduto. È a lui che Dony racconta la sua storia: come a seguito di un incontro fortuito si sia innamorata di Marco, sportivo, brillante, bello come il sole, e come lo ritrovi per caso in una corsia d’ospedale, vittima di quello che sembra un banale incidente di sci. I due ragazzi, pur così diversi, sembrano legare. Ma l’incidente non è banale: il danno neurologico conduce Marco nell’ombra della sua camera, con l’unica compagnia dell’amore disperato e protettivo di sua madre. È proprio sua madre che contatta la ragazza, nella speranza di ricreare intorno al figlio sfortunato un ambiente stimolante che somigli a quello di un tempo. Un percorso difficile che lei accetta, attraversata da paure, palpitazioni, da tanti momenti bui, ma che alla fine trova la sua ragion d’essere nel “fulgore” di Dony, ovvero nella splendente profondità d’animo che la ragazza emana.

Regia Pupi Avati
Cast Greta Zuccheri Montanari, Saul Nanni, Lunetta Savino, Ambra Angiolini, Andrea Roncato, Giulio Scarpati, Alessandro Haber
Genere drammatico
Data di uscita 2018
Supporto dvd
N.dischi 1
Durata 90'
Lingua italiano
Supporto dvd
Contenuti Speciali backstage - galleria fotografica
12